Ho l’onore di raccontarvi con la nuova puntata del podcast di un’altra grande storia italiana: quella del coraggioso console Enrico Calamai, nella Buenos Aires degli anni 70 occupata dal golpe del generale Videla.

Ascolta tutta la puntata qui:

Rieccoci quindi con una puntata che ci porta questa volta in Sud America, tra il tango, la sconfinata pampa Argentina e mani cosi sporche di sangue da non potere essere pulite mai più.


L’anno è il 1976, siamo in piena guerra fredda e alla radio suona Ancora Tu di Lucio Battisti. Il 900, il secolo breve come si dice, inizia la sua volata finale verso gli sconvolgimenti degli anni 80, e il nuovo mondo degli anni 90 e 2000.

È l’anno del golpe del generale Videla e delle torture e delle sparizioni, dei “Desaparecidos”. Sullo sfondo inquietanti legami con i nazisti fuggiti dopo la guerra, la loggia P2, e personaggi che sembrano usciti da una spy story.

Un italiano proverà a salvare tutti quelli che potrà dopo avere fatto lo stesso qualche anno prima in Cile. Il suo nome è Enrico Calamai, allora giovanissimo console italiano e abbiamo l’onore di averlo ospite in questa puntata.

Sentiremo dalla sua voce gli avvenimenti, i rischi, i personaggi che si aggiravano in Argentina in quegli anni, e di come abbia deciso di impegnarsi per salvare tutti quelli che poteva con ogni mezzo: qualche telefonata quando trovava chi presta orecchio, un’interrogazione parlamentare quando il caso si faceva disperato, la pura sfacciataggine quando non gli rimaneva altro come opzione sul tavolo.

Note di produzione

Prima edizione: 4 Settembre 2022

Stagione 1 Episodio 4

Il libro di Enrico Calamai: “Niente Asilo Politico

L’operazione Condor: https://it.wikipedia.org/wiki/Operazione_Condor

Tutte le puntate precedenti qui: https://open.spotify.com/show/7MjSPRQuMX6ljewsgiwTSD?si=a8699171f19f4461