Creare una mail per una Fanpage o gruppo su Facebook

Un esempio di dem inviata per iscriversi alla fan page di un big brand

In tempi di social media la presenza della vostra società o attività su Facebook è imprescindibile. Sappiamo tutti però che una fan page, per quanto ben fatta, è nulla senza un nutrito numero di iscritti e supporter. Come si a trovarli? Oltre alla normale attività capillare di creazione di contenuti di valore, icone invito dal vostro sito, spread su altri social network (argomenti non trattati in questo articolo), uno dei modi più efficaci è senz’altro quello di inviare una mail ad una base dati esistente.

Chiamate in gergo DEM (vedi il manualetto qui per capire l’acronimo), sono email inviate ai vostri utenti registrati, con un contentuo speciale. Cosa metterci dentro? Per capire meglio da dove partire esaminiamo due della diverse mail che ho ricevuto in questi mesi per iscrivermi ad una fan page.

La prima è della italiana Dainese (conoscerete forse il mio fanatismo motociclistico). Eccola qui:

Un esempio di dem inviata per iscriversi alla fan page di un big brand



Come vedete oltre al logo subito riconoscibile, è presente una immagine della fan page, con una breve descrizione di cosa è possibile trovare ed ottenere, ed ovviamente i pulsanti per iscriversi. Ma è sufficiente? Credo di no, dato che, per quanto il marchio sia molto forte nell’ambiente motociclistico, manca una spinta ulteriore per molti. Ho mille pagine, perche mai devo iscrivermi, a meno che non abbia un interesse straordinario? Si, sarò informato sul prodotto, ma come? Avro sconti?

A questo punto l’utente in genere, o chiude la mail, o si iscrive ma fatica ad interagire con il brand. Vediamo dunque come Dainese avrebbe potuto migliorare la propria comunicazione, ottenendo un ROI maggiore sul proprio investimento.

Questa è l’altra mail che prenderemo in considerazione (è in inglese), ed è inviata da shoeline.com, un grosso venditore on line di scarpe:



Ok, cosa salta subito all’occhio? A parte la discutibile scelta dei colori che si mimetizzano con quelli di Facebook, il vero vantaggio di questa mail risiede nelle offerte sconto dedicate ai fan, contenuti non disponibili sul sito, recensioni e materiale vario non altrimenti disponibile.

Diventa Fan, dice la dem, e avrai vantaggi che non avresti altrimenti. Non solo, ma invita a seguire l’attività di FB quotidianamente, facendo comprendere quanto lavoro c’è dietro: seguici il lunedi, dice la mail, e avrai gli ultimi trend. Martedi le prove video, Venerdi ti segnaliamo cosa comprano gli altri.

Cosa possiamo dedurre quindi da questa mini analisi? I contenuti esclusivi e le offerte la fanno da padrone nel guadagnare fan. Perchè allora non specificarli o crearne di appositi e comunicarlo via mail facendo leva? Se si decide di investire in una pagina Facebook le cose bisogna farle bene fino in fondo: non basta una bella pagina, ricca, seguita, curata. Servono contenuti specifici, e serve soprattutto comunicarli bene ai potenziali fan/clienti.

Guardate anche a chi non è cliente se davvero volete incrementare il numero dei fan, e soprattutto con iscritti che partecipino. Se no il ROI sarà sempre insoddisfacente.

Roberto Chibbaro

Padre, Marito, Boss@MakeMeApp, food lover, moto traveller. Fin dove il cuore mi resse, arditamente mi spinsi.

3 commenti

  1. Doctor Brand   •  

    Bel colpo Roberto!

    Premetto che sul DEM sono molto scettico in termini di efficacia, tuttavia concordo sul fatto che c’è ancora un pò di spazio di interesse per promo di questo tipo…

    Tassi di redemption comunque rimangono bassi: ormai siamo sovraffollati dallo spam e tendiamo sempre più ad evitare mail commerciali.

    Ti leggo sempre, continua così,
    Jacopo

  2. Roberto Chibbaro   •     Autore

    Ciao! Non concordo sulle DEM, di solito una buona ha una redemption che oscilla tra il 6 e il 12% (ovviamente dipende da mille fattori). Pensa a quanti utenti porta se sai gestire bene la mossa 🙂

  3. EmaWebDesign   •  

    Ciao Rob,

    ottimo articolo ed ottima analisi 😉

    Aggiungerei che la grafica è comunque ben curata e il “richiamo” alla grafica di Facebook fà sentire l’utente a “casa”, trattandosi di una fan page è una scelta molto azzeccata secondo me.

Rispondi