Scegliere le due ruote a motore giuste: moto o scooter, che compro?

Nel primo di una serie di articoli sulla scelta delle due ruote, partiamo dalla distinzione fondamentale: moto o scooter? Ognuno dei due mezzi ha pro e contro. Vediamoli insieme senza pregiudizi.

Ci sono poche cose viscerali come la scelta di un mezzo a due ruote: che sia un’ammiraglia da N-mila euro o il più piccolo scooter a cui potete pensare, poche cose sono scelte con così tanta “pancia”.

Ma avete mai pensato che non di solo cuore vive l’uomo? Si, perché potete immaginarvi Lawrence d’Arabia a bordo della sua Brough Superior 100 o Gregory Peck in vacanze romane, ma la dura realtà di ogni giorno verrà a chiedervi il conto. Avete tre gemelli e pensate di comprare una super tourer per viaggi intercontinentali? Poi non lamentatevi se passerà il 99% del tempo in garage. E che senso avrebbe comprare lo scooter 50 per viaggiare in Africa (ok, lui un senso lo ha trovato e io lo ammiro tantissimo, ma non c’entra con il nostro ragionamento)?

Partiamo da Voi allora, anche dal punto di vista fisico: quanto alti siete? Quanto forti? Una delle prime cose che dovrete valutare infatti saranno peso, e dimensioni della moto o dello scooter. Inutile comprare qualcosa di scomodo e inusabile solo perché è bello o di tendenza, ve ne pentireste dopo poco. Troppo alta, troppo bassa, troppo pesante: non sono solo idee che leggete su un forum, sono cose che dovrete verificare quando sceglierete il vostro mezzo.

Abitudini. Quali sono le vostre? Andate a lavoro e a fare la spesa in una città caotica? Oppure oltre ai tragitti quotidiani fate spesso gite fuori porta e uscite con gli amici? Considerate la capacità di carico e l’economia di gestione nel primo caso, la comodità e le prestazioni del mezzo nel secondo. Percorrete lunghe distanze con tangenziali e autostrade? Forse dovreste puntare ad un mezzo che non abbia paura di tenere i 110 orari per un po’ di tempo. O lavorate a pochi minuti da dove abitate? In quel caso anche un mezzo più piccolo fa al caso vostro.  Se optate per uno scooter prendete almeno un 150 cc: potrete andare in tangenziale e risparmierete sull’assicurazione.

Accessori, non ignorateli. Quando decidete infatti il mezzo, non pensate solo a prestazioni, peso, modello, colore, costo. Pensate se avrete dove riporre la spesa o un pacco. Se in caso di bisogno potrete trasportare qualcosa. O ad esempio se il parabrezza vi proteggerà da acqua e vento.

Non dimenticate anche i costi accessori e le considerazioni a margine. L’assicurazione, il bollo, i tagliandi, sono tutti costi che devono essere valutati quando scegliete un mezzo. Senza dimenticare di pensare a quanto il mezzo sia appetibile ai ladri, se disponete di un garage dove ricoverarlo, se sarà comodo per andare in due con la moglie o vostro figlio. Infine: state comprando un marchio con un’assistenza completa e capillare? O cambiare uno specchietto sarà peggio di un’odissea?

Infine non scordate la regola più importante: la scelta è e sarà solo vostra. Non fatevi fregare dal marketing, dalle mode, dagli amici: in moto o scooter, dovrete andarci Voi.

Roberto Chibbaro

Padre, Marito, Boss@MakeMeApp, food lover, moto traveller. Fin dove il cuore mi resse, arditamente mi spinsi.

Rispondi