Ricevitore Bluetooth NFC Philips AEA2500

philips aea 2500

Come trasformare un vecchio amplificatore in uno che possa farvi ascoltare la vostra musica da Spotify, Weezer o SoundCloud? Semplice, basta aggiungere un ricevitore bluetooth come il Philips AEA2500.

Da queste parti come sapete siamo amanti del vintage, e in particolare per quanto riguarda il suono; ragione per la quale ho recuperato e da poco rimesso in funzione un Pioneer A-301. Non è un fulmine di guerra (non lo era nemmeno all’epoca in cui uscì), ma per avere 22 anni si difende alla grande, specie se penso a tanto pattume che esiste oggi in commercio.

Amanti del vintage però non vuol dire chiusi al nuovo, ragion per cui ho deciso che, essendo un heavy user di Spotify (uno dei pochi servizi on line che merita il mio denaro), un ricevitore bluetooth avrebbe regalato altri 15 anni di vita al vecchio Pioneer e un grande sound a casa mia. La mia scelta è caduta su un Philips AEA2500, prodotto piccolo ma meravigliosamente ingegnerizzato, molto elegante e assolutamente all’altezza del compito.

Cominciamo con il dire che supporta fino ad otto dispositivi (vorrete mica litigare con moglie o figli per chi può riprodurre la musica vero?), è possibile l’associazione tramite NFC per i dispositivi che ne sono dotati, il protocollo bluetooth implementato è il 3.0 che permette un maggior flusso dati e una migliore copertura sfruttando il wifi, supporta la decodifica APTX e offre supporto ai file AAC e FLAC (testati personalmente).

Quello che impressiona poi, è l’assoluta mancanza di qualsiasi interruzione o impuntatura nella trasmissione del suono, che avviene senza esitazioni anche a 8 metri di distanza e con un muro in mezzo. Stranamente qualcosa cambia a seconda del dispositivo di trasmissione, sia in termini di audio (non sono un esperto, ma lo avverto distintamente) che di distanza massima dal ricevitore. Un iPad 4th generation performa meglio di un iphone 5S (misteri) e un Nexus 5 si pone a metà tra i due.

A questo aggiungete che viene venduto un prezzo abbordabile, il cavo RCA già nella confezione, che è piccolo ed elegante, e che se non siete audiofili esigentissimi la qualità è ottima. Decisamente un acquisto consigliato.

Roberto Chibbaro

Padre, Marito, Boss@MakeMeApp, food lover, moto traveller. Fin dove il cuore mi resse, arditamente mi spinsi.

Rispondi