Sky, tutto è bene quel che finisce bene.

Certi giorni sono tentato di ribattezzare il blog in “il consumatore”, dato che spesso affronto i piccoli problemi dei consumatori come me. Oggi però vi racconto una storia a lieto fine, Sky ha risolto il mio problema.

Bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare. Infatti dopo la mia piccola battaglia per uscire dal pantano burocratico della promozione Sky/Alitalia di cui trovate le varie puntate qui, oggi mi ha contattato una gentilissima operatrice di Sky che ha fatto la cosa migliore che una azienda può fare per fidelizzare un cliente: ha amesso l’errore, si è scusata e ha provveduto a rettificarlo. Anzi ha fatto di più, mi ha anche offerto un piccolo risarcimento come segno tangibile delle scuse (un piccolo sconto in fattura e 1 mese di Cinema gratuito).

Mi dichiaro soddisfatto, ringrazio Sky, e aggiungo un piccolo consiglio: se un’azienda sbaglia fate sentire la vostra voce, fa bene a voi e fa ancora più bene all’azienda (e ne so qualcosa, credetemi). Come diceva Sergio Leone, “Sù la testa!”

Roberto Chibbaro

Padre, Marito, Boss@MakeMeApp, food lover, moto traveller. Fin dove il cuore mi resse, arditamente mi spinsi.

Rispondi