Software per social network: Buddypress, PhpFox, ELGG

Scegliere il giusto software per un nuovo progetto è spesso una delle operazioni più importanti per una giovane startup. Sbagliare all’inizio è un errore che fa lievitare i costi di sviluppo, rende frustrante lo sviluppo, rallenta in genere la crescita del progetto. Premesso che, per me, una startup che abbia i mezzi deve sviluppare da zero i propri software, a volte è piu rapido e comodo appoggiarsi a qualcosa di pronto, che funzioni già “out of the box”.

Se il vostro progetto ha a che fare con il social networking, eccovi tre software che mi sento di consigliarvi per stabilità, funzioni, community di supporto: BuddyPress, Elgg, PhpFox. Non riassumono tutti i software disponibili, ma sono tra tutti quelli che per me sono un giusto compromesso di facilità d’uso, richieste hardware, curva di apprendimento, funzioni disponibili. Iniziamo con Buddypress: non è altro che un pacchetto di plugin che permettono di montare su una precedente istallazione di WordPress (dall’ultima release sia singola che Mu) una serie di funzioni che lo trasformano in un social network. L’installazione è abbastanza semplice, anche se a volte è necessario combattere un pò con qualche settagio. Appena montato le funzioni disponibili sono molte, dallo stream delle proprie attività, pienamente commentabile, ad una buona gestione dei gruppi, e della messaggistica. Non mancano molti plugin dedicati creati da sviluppatori indipendenti e una community di supporto. Sicuramente le funzioni disponibili non sono completissime, ma per un progetto base, facile da gestire è già più che sufficiente.

Giudizio – Bisogna dire che il progetto paga un pò l’essere giovane: non è questione di immaturità, ma di ecosistema alle spalle. I plugin che si trovano a volte sono abbandonati dagli sviluppatori e non tanti come per il fratello WordPress, le opzioni di amministrazione sono meno immediate e granulari di ciò che si desidera, e come accenavamo le funzioni in alcuni casi sono da sviluppare. Tuttavia il giudizio, ripeto, è più che positivo, considerando anche che alle spalle c’è appunto WordPress e la sua gigantesca community.

Secondo software del gruppo è ELGG, prodotto da Curve Rider. Piattaforma di social netowrking nata inizialmente per scopi educational, è andata crescendo nel tempo fino ad arrivare alla versione 1.7 attualmente disponibile. Anche qui l’installazione è abbastanza semplice, ma scordatevi il sistema a cui vi ha abituati wordpress, cioè installazione plugin e upgrade dirattamente dal back end. Dovete fare via FTP, a manina, come una volta.Molte le funzioni out of the box: il prodotto è più completo di buddypress, e si vede. Ad esempio gli strumenti di controllo sui permessi utenti sono più granulari permettendo una maggiore verifica di cosa può vedere chi, o potete uploadare file, integrare il vostro stream twitter e cosi via.

L’interfaccia di amministrazione personale e globale del software è un pò più complessa, e paga a volte una certa macchinosità nell’utilizzo. Questo è solo in parte dovuto al software, principalmente invece si deve alla complessità delle funzioni disponbili. A questo proposito è fondamentale che PRIMA di scegliere un software abbiate bene in mente quello a cui vi servirà.

Giudizio – E’ un software dalle grandi potenzialità, con molte funzioni, e un’interfaccia non troppo complessa. Paga una leggera macchinosità nell’amministrazione, ma ripaga nell’uso senza dubbio. Buona la situazione plugin, anche se alcuni non sono aggiornati da molto, e cosa non indifferente l’azienda ha un board di tutto rispetto che dovrebbe assicurare uno sviluppo duraturo e di ottima qualità.

Ultimo pezzo del lotto è PHPFOX, l’unico tra i software in considerazione ad essere open code (non open source) ma a pagamento. Con tre versioni, che si differenziano solo per le funzioni disponibili, i prezzi sono abbastanza nazional popolari. 299 dollari per la versione più completa, 199 l’intermedia, 99 la base che ha già moltissime funzioni. Sicuramente è la più social delle piattaforme, diciamo la più facebook style per capirci, ed è evidente subito sia dal tema grafico disponibile all’acquisto (altri temi sono disponibili gratuitamente), sia dalle funzioni e dalla struttura generale del front end. Medio-alta la curva d’apprendimento per amministrare il sito: le funzioni di base si apprendono in cinque minuti, permessi, e funzioni avanzate richiedono un minimo di applicazione, comunque non troppo non spaventatevi.

Disponibili diversi plugin da fornitori esterni con costi ragionevoli (da 19 dollari a 99), discreta la community. Diciamo che da una analisi, non sembra avere costruito e consolidato un gruppo di sviluppatori, come hanno fatto altri software a pagamento (es. Vbulletin).

Giudizio – E’ un prodotto da scegliere se le funzioni richieste sono di tipo sociale, intendendo  un progetto focalizzato più sulle interazioni tra utenti che il riunire un gruppo di utenti intorno ad un tema centrale. Discreta come detta la situazione dei plugin, possibile la personalizzazione dato il codice aperto, popolari i prezzi.

Roberto Chibbaro

Padre, Marito, Boss@MakeMeApp, food lover, moto traveller. Fin dove il cuore mi resse, arditamente mi spinsi.

9 commenti

  1. Pingback: I migliori post della settimana #61 | EmaWebDesign :: Web Programming / Web Design / SEO

  2. Riccardo   •  

    Bell’articolo, molto attuale visto che tanti (me incluso) stanno cercando una alternativa a Ning che diventa a pagamento.

  3. Roberto Chibbaro   •     Autore

    Ciao Riccardo, grazie, ma è un articolo che spero quanto prima di potere allargare, con altri software e altri dati. L’obiettivo finale è farne una guida completa non solo ai software ma anche al design, ecc.

    Per quanto riguarda NING ricorda che due di questi software sono a pagamento, ma l’hosting dovrai pagarlo sempre… (ps esiste un importer di tutti i dati per phpfox..ma si paga!)

    • Riccardo   •  

      In effetti lo spazio hosting non sarebbe un grosso problema, perché l’ho già (per ricir.net).

      Il problema è l’import dei testi (per gli utenti che sono solo 36, con l’export csv si dovrebbe riuscire).

      PS (Intendevi due sono gratis e uno a pagamento ossia phpfox?)

      • Roberto Chibbaro   •     Autore

        Esatto, PhpFox è a pagamento, ma importa tutto con lo strumento dedicato. Per il resto devi purtroppo “smanettare” tu…

        Facci sapere cosa farai, cosi può servire anche ad altri…

  4. Pingback: Social Network Software – Part 1 – Le Basi | Roberto Chibbaro

  5. jhshdbnn   •  

    เพาะกาย

  6. Val   •  

    Ciao, dovrei creare un social network…avente all’interno un blog integrato, mi consigli uno di questi oppure sarebbe meglio costruire tutto da zero?
    Perdona la mia ignoranza, non sono del campo vorrei affidare il lavoro a qualcuno ma non vorrei farmi fregare 🙂

    • Roberto Chibbaro   •     Autore

      Ciao,

      costruire un social network è un lavoro molto complesso e costoso, specie se vuoi personalizzarlo secondo le tue esigenze. Vlauta i costi e le risorse che hai a disposizione e poi imbocca le due strade: società esterna, o iniziare ad imparare da te…

Rispondi