Spam: il livello di scontro si alza

E con sommo dispiacere che devo annunciarvi l’arrivo nella mia posta (e quindi anche in tutte le altre del mondo prima o poi) della prima email di Spam assolutamente credibile: scritta in un italiano corretto, con accenti, apostrofi, una storiella davvero convincente, e fa leva sui bisogni di molti italiani (ricerca di lavoro, stipendio adeguato).

Proviene da tale M.T. e recita cosi:

Ciao. Ricordi che mi hai chiesto di aiutarti con la ricerca di un lavoro?
C’è una società che cerca adesso collaboratori a distanza.
Lo stipendio da loro è circa 1900 euro al mese. Occorre lavorare da casa,
al computer.
Se ti interessa ancora, scrivi al loro direttore all’indirizzo:
(CENSURATO)
Io ho già parlato loro di te, ma scrivi ugualmente nella lettera i propri
dati: il nome per intero, l’età e racconta qualcosa di te stesso. Non serve
scrivere molto.
Lui ti spedirà la descrizione dettagliata di ciò che occorrerà fare.
Solo non perdere tempo. Scrivi adesso. Ti risponderà in giornata.
Ciao.

Come vedete sembra quasi vera, e molti la considereranno tale. Certo, ad un occhio più attento certi particolari non passano inosservati: un indirizzo di lavoro che si appoggia a Gmail, l’oggetto che dice “salve” quando poi si passa al confidenziale tu (nella mail sostengono di conoscervi), il trucco di giocare sull’equivoco (farvi credere che avete ricevuto l’email per sbaglio, ma con una ghiotta occasione da sfruttare…).

Rassegnatevi, lo spam si evolve, voi dovrete fare altrettanto. Senza se e senza ma.

2 commenti

  1. davide pasqualini   •  

    Ho ricevuto la stessa mail in data odierna , il corpo del testo è lo stesso, ovviamente cambia il mittente: T.Z., un account xy@eircom.net.

  2. Roberto Chibbaro   •  

    manteniamo alta la guardia…

Rispondi