Ez Publish: piu un framework che un cms

Ritorna la rubrica consigli per giovani startup, nella quale come detto piu volte intendo riversare tutto quello che io e il mio team abbiamo appreso, creato, modificato…e anche sbagliato. Oggi è il turno di Ez Publish, il CMS/Framework motore della maggior parte dei nostri servizi, e presto di tutto il nostro comparto editoriale, ad eccezione di Bloglist.

Partiamo da un dato di fatto: open source e gratuito, EZ Publish/Flow è probabilmente uno dei dei pochissimi prodotti “pronti all’uso” per la gestione dei contenuti, a poter competere con soluzioni enterprise di grande costo, viene usato tra gli altri dal MIT, da National Geographic, da alcuni dei principali gruppi editoriali europei. Facile nell’installazione, necessità di un minimo di pratica per quanto riguarda il lato content management, ma paga la necessità di una seria applicazione e studio se lo si vuole personalizzare: vale a dire, vi da un sito pronto, ma se volete sfruttarne fino in fondo le potenzialità dovete assolutamente avere una buona conoscenza di php e studiare il modo di funzionamento di questo framework.

La sua forza, come dicevamo, è il “pronto subito”, con praticamente tutto ciò che può servirvi per iniziare il vostro sito: gestione dei contenuti, multimedialità spinta (video, audio, streaming tutto gestito nativamente), controllo dei permessi modulabilissimo (decidete chi può pubblicare cosa, dove, quando, e se è necessaria la vostra autorizzazione), ecommerce, forum, blog, sistema per la gestione template, import diretto di documenti office, gestione file repository, e chi più ne ha più ne metta.

Alle spalle di tutto questo c’è una solida azienda, con un servizio e una community efficienti (ho avuto modo di testarlo personalmente), e diversi contributi open source disponibili nell’archivio del sito. Non siamo a livello di una comunità Joomla, ma il prodotto è decisamente migliore.

Se devo trovare qualche difetto posso elencare: difficoltà per i novizi, noie nell’upgrade, necessità di applicarsi per sfruttare il prodotto fino in fondo, mancanza di plugin per interfacciarlo con i principali software web come WordPress, Vbulletin, ecc.

Personalmente comunque lo consiglio a qualsiasi start-up web che abbia per obiettivo i contenuti multimediali: la sua potenza, flessibilità, scalabilità e sicurezza ne fanno un prodotto di assoluto vertice.

Infine eccovi qualche risorsa:

4 commenti

  1. Eugenio   •  

    Ciao Roberto.
    Come ho avuto modo di raccontarti sto “litigando” con un concorrente di EzPublish (Joomla) che invece ha alcune delle caratteristiche da te richieste (abbondanza di plugin e moduli), ma che sta risultando a me (quindi ad un profilo non troppo tecnico) abbastanza lungo e laborioso.
    Hai detto che da qualche parte lo hai utilizzato per fare le review? Su VotailProf?

  2. Roberto Chibbaro   •  

    Si, il motore di votailprof è joomla, ma francamente è una situazione temporanea, dovuta al fatto che il time to market si riduce di parecchio. Tuttavia Joomla per quanto carino ed immediato alla lunga mostramolti limiti…

  3. gius   •  

    Ciao,
    anche io mi sto avvicinando a ezPublish, ma secondo me il problema della curva di apprendimento alta non è data tanto dalla complessità intrinseca del cmf, quanto dal fatto che non si trova documentazione nemmeno a pagarla oro!

  4. Roberto Chibbaro   •  

    In realtà ti dico che anche EZ, dopo averne fatto un uso massiccio e intenso non ha ancora tutte le caratteristiche che cerco…ovviamente concordo sul problema della documentazione!

Rispondi