Intesa SanPaolo, un internet banking a due velocità

Come sempre, quando provo un nuovo prodotto, mi piace condividere le mie esperienze con gli altri, cosi da creare un database comune che possa aiutare chiunque lo desideri a scegliere meglio. Oggi è il turno dell’internet banking di Intesa SanPaolo di cui sono sia cliente privato che cliente con la mia azienda. Ebbene, se devo dare un consiglio, premettendo che come istituto bancario finora mi ha dato ottime soddisfazioni, raccomando assolutamente la versione personal, ma sconsiglio quella aziendale.

Perchè? Presto detto, l’interfaccia utente è faraginosa, complessa, e non offre il giusto grado di feedback sulle operazioni svolte. Trovandomi bene come cliente privato, ho deciso di aprire il conto aziendale presso di loro, ovviamente assicurandomi di poter compiere tutte le operazioni anche via internet. Ovviamente essendo il gruppo molto avanzato, era disponile l’opzione (e quale banca non la ha oggi?), cosi ho iniziato ad esplorare l’interfaccia. Tralasciando l’assoluta pletora di menu e sottomenu che avrebbero di certo bisogno di una razionalizzazione ( “dove trovo ciò che cerco” è una domanda che non deve costarmi ragionamenti complessi), quello che lascia davvero perplessi è l’iter per compiere materialmente le operazioni.

Prendiamo l’esempio classico del bonifico ai fornitori:  è mai possibile che per fare un bonifico ci vogliano due passagi se cliente privato, e cinque se sono un azienda? Forse come azienda ho tempo da perdere? E che dire poi del fatto che se voglio trovare le coordinate iban se privato ci vogliono un paio di minuti (sono un pò nascoste) e come azienda ancora non ho idea di dove siano? O magari perche non affrontare il fatto che pagando un F24 non ho un feedback sufficiente (almeno per me) di operazione conclusa? Davvero, ci vuole un approfondito studio e remake dell’interfaccia utente per le PMI, che credo siano una fetta consistente dei clienti di Intesa SanPaolo.

Nota positiva l’assistenza: prontissima, efficiente, preparata, veloce. Da dieci e lode davvero.

Un consiglio per Intesa SanPaolo? Sicuramente non vi mancano le competenze e la bravura per rendere degno della vostra tradizione il vostro internet banking: è davvero uno sforzo minimo per voi, che si ripaga da solo. Male che vada c’è sempre SketchIn a cui potete chiedere, o se proprio volete risparmiare all’osso adattate la UI dei clienti privati.

1 commento

  1. germano   •  

    Sono le cose che mi sono sempre chiesto e purtroppo non cambia nulla ancora!

Rispondi