Aiuta AMREF

Il web è collaborazione, quindi raccolgo e rilancio l’invito di Federica Serra di AMREF Italia per far conoscere la campagna SprecoMenoSubito, di cui vi riporto un estratto:

Ti ho scritto l’anno scorso in questo stesso periodo per chiederti un sostegno alla nostra campagna acqua “SprecoMenoSubito” che facciamo ogni anno in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua (il 22 marzo).
Beh, proprio in questi giorni abbiamo lanciato la nuova edizione: quest’anno abbiamo il sostegno della FIGC e del mondo del calcio e abbiamo preso spunto da questo per realizzare un web cartoon che illustra gli usi e consumi d’acqua in una giornata tipo di un italiano medio fatto a mò di telecronaca sportiva (puoi vederlo qui http://www.amref.it/Locator.cfm?PageID=4644.

Siamo riusciti anche ad ottenere l’sms solidale (48588 dal 18 marzo al 6 aprile) che stiamo cercando di diffondere il più possibile per supportare la raccolta fondi, destinata, come sempre, a finanziare i nostri progetti idrici sul campo. Ma quest’anno non chiediamo fondi per finanziare la costruzione di 1 o più cisterne perché ci sembra limitativo considerando i progetti che portiamo avanti. Abbiamo deciso di puntare su quelli che tecnicamente chiamiamo “outcomes”, ossia i benefici che i singoli “output” (come la cisterna) portano a tutta la comunità.
Mi spiego meglio: se noi costruiamo una cisterna sappiamo che le persone che potranno usufruirne e quindi avere acqua pulita sono circa 1.000; ma  sappiamo anche che il fatto di avere acqua pulita vicino casa genera dei benefici conseguenti come l’abbassamento delle malattie infettive (che si diffondono soprattutto tra i bambini) e porta quindi alla riduzione del tasso di mortalità infantile. Questo è l’outcome: il beneficio concreto che un’attività o la costruzione di un oggetto funzionante porta alla sua comunità!
Noi siamo convinti di questo ed è per questo che abbiamo deciso di destinare i fondi raccolti non ad un singolo progetto idrico ma all’intero programma idrico per portare acqua a circa 1 milione di persone.

Lo so, non è un discorso facile, ma penso che per credere in una campagna e promuoverla bisogna capirne a  fondo il senso. E considerato che il supporto di tutta la comunità web avuto lo scorso anno ci ha permesso di ottenere grandi risultati, credo sia il minimo nei vostri confronti.
Spero di averti al nostro fianco anche quest’anno come “portavoce” della campagna, magari inserendo uno dei nostri banner (il link è http://www.amref.it/Locator.cfm?PageID=4644) o semplicemente parlandone un po’ sul tuo blog.
Ti allego un po’ di materiale che potrebbe esserti utile.”

Inutile dire che ho già messo banner e donato. In fondo non c’era qualcuno di una precedente campagna che diceva “basta poco, che cè vò?”, voi non vorrete essere da meno vero?

Rispondi