Yahoo, d? qualcosa di libero e democratico (UPDATE 1)

Chi mi segue sà che ho sempre guardato a Yahoo con simpatia: ho diversi conoscenti che ci lavorano o ci hanno lavorato, ho apprezzato molti dei loro servizi, ho avuto quell’affetto particolare che si ha per chi è bravissimo ma spesso secondo. Un pò come nei cartoni animati per dire.

Adesso però voglio lanciare un appello chiaro e forte, al quale spero che aderirete: Yahoo deve dire no chiaramente a fare affari a quelle condizioni con il regime di Pechino. Perchè? Perchè non si possono fare affari con chi ricorre alla schiavitù, alla censura, alla pena di morte (per di più a spese del condannato).

Deve dire no, a voce alta, come si spera che faccia con ancora più decisione Google, a schedature, controlli oppressivi, censura di ogni libertà. Non si può e non si deve avere nessun rapporto con uno stato che ogni 30 minuti manda un messaggio che dice “ti stiamo controllando, comportati bene”. Ma è possibile che le voci siano cosi poche, specie tra i blogger, che su questi temi sono cosi sensibili? Tutto il nostro peso/amore per la rete/democrazia dov’è?

Se aderite e fate un post fatemelo sapere che vi linko…

ADESIONI: PRIONI

Rispondi