Does Participatory Culture Lead to Participatory Democracy?

E’ questo l’argomento interessante di una conferenza al Berkman Center di Harward (potete seguirla su Second Life, in web cast, merita), che mi d? lo spunto per riprendere un concetto a me molto caro e fare una summa degli interventi fin qui sviluppati.

La domanda ? : se io utente internet sono coinvolto in una cultura partecipatoria (voto qui, li, carico foto su Flickr, aiuto wikipedia, parlo attraverso il mio blog, faccio e condivido video su YouTube, ecc), ossia faccio lo sharing dei miei pensieri perche voglio che gli altri ascoltino, far? questo anche nei confronti delle istituzioni e della cultura? Ossia sar? pi? attivo e partecipativo alla vit? sociale del mio paese? E sopratutto, pu? questo atteggiamento in rete essere il volano di un nuovo comportamento OFF LINE? Quale sar? il punto di contatto, solo l’apertura mentale dei singoli?

Personalmente sono scettico al momento sulla situazione italiana: c’? una pattuglia avanzata (generalmente quasi tutti blogger), qualcuno che sta alla finestra a guardare e un attegiamento di disinteresse nella massa. A tal proposito ricordo questo post di qualche giorno fa QUI

Link:
la conferenza in webcast http://cyber.law.harvard.edu/home/webcast

Rispondi